Quando in casa ci sono da fare dei lavori piuttosto urgenti o comunque indispensabili, diventa problematico individuare la persona giusta ed in grado di portare a buon fine l’operazione.

Spesso ci chiediamo come scegliere un buon idraulico quando nella nostra casa si presenta un problema all’impianto idraulico o a quello di scarico. Infatti oggi la tantissima offerta di idraulici, ci costringe a fare una serie di valutazioni preliminari e magari ascoltare i consigli da parte di chi ha risolto il problema scegliendo il professionista giusto. Ma per trovare l’idraulico adatto alle nostre esigenze, bisogna avere ben chiaro in testa cosa valutare.

Valutare preparazione e serietà dell’idraulico

La prima raccomandazione da fare nella scelta dell’idraulico giusto, è sicuramente quella di considerarne la preparazione e serietà. La cosa più importante è che l’idraulico abbia una le necessarie certificazioni e una linea di condotta rigorosa. Il modo migliore per saperlo è sicuramente il passaparola, ma tuttavia va sottolineato che oggi anche tramite il web è possibile conoscere un idraulico specializzato valutando magari le recensioni di chi ha in precedenza usufruito delle sue prestazioni. Anche leggere attentamente i post contenuti in siti come ilprofessionista.net può essere utile a raccogliere informazioni.

Bisogna poi prestare attenzione se si tratta di una ditta individuale o di una grande azienda edile. Queste ultime infatti sono più soggette al cambio del personale e di conseguenza possono inviare idraulici diversi ad ogni lavoro.

Premesso ciò, se uno o più dispositivi idrici di casa non funzionano correttamente come ad esempio il rubinetto del lavabo o del bidet quindi si tratta di un problema circoscritto, conviene affidarsi all’idraulico che lo ha montato oppure telefonare ad uno specifico che sia in grado di fare un preventivo rapido e nel contempo possa assicurare il lavoro in tempi brevi. Se l’idraulico è nuovo, il consiglio è di scartarlo a priori se – al primo contatto – propone immediatamente di cambiare tutto. Un buon idraulico infatti se onesto e scrupoloso nel suo lavoro deve analizzare e risolvere il problema cercando la soluzione migliore, che non è necessariamente la più costosa. E’ ovvio che se dopo la sua visita ritiene che l’impianto necessiti di un lavoro più profondo i costi saranno maggiori, e quindi la scelta sul da farsi è strettamente legata alle intenzioni del titolare dell’appartamento e al budget di cui dispone.

L’ idraulico economico? Meglio le tariffe ragionevoli

Quando si deve scegliere l’idraulico giusto per eseguire in casa dei lavori parziali o totali è fondamentale valutare altri due importanti fattori. In primis l’importo totale del preventivo deve includere le spese di viaggio, il costo della manodopera, i materiali utilizzati ed i prodotti o i sanitari sostituiti. Un buon idraulico infatti conosce le attrezzature necessarie, e nel contempo sarà in grado di valutare con precisione il prezzo. Premesso ciò, è altresì vero che il costo del materiale o quello di sanitari e rubinetti è strettamente legato al design impostato nella stanza da bagno. Ad esempio se è necessario modificare il rubinetto di un noto brand è chiaro che il prezzo è maggiore rispetto ad uno di livello inferiore o di tipo dozzinale. La differenza in termini di costo potrebbe in tal caso risultare rilevante, e tale da far lievitare l’importo totale del preventivo e della conseguente fattura.

migliore idraulico città
Un idraulico all’opera su di un lavandino in cucina

Inoltre va altresì aggiunto che il lavoro da eseguire deve apparire chiaro, dettagliato e senza sorprese finali e che l’idraulico non richieda giorno per giorno del denaro extra oltre quello stabilito in fase di preventivo. A margine di quanto appena descritto è importante sottolineare che oggi con le tariffe vigenti (in metri quadri), per rifare un bagno ex novo bisogna calcolare che tra demolizione e posa di nuove tubazioni e rivestimenti la cifra oscilla tra gli 800 ed i 1000 euro. Premesso ciò, va aggiunto che questo prezzo non comprende quello dei sanitari che ovviamente è subordinato al tipo di design che si intende impostare e in relazione al budget di cui il cliente dispone.

Proprio in riferimento ai sanitari è importante sapere che oggi la tecnologia ne propone alcuni strutturati in modo diverso da quelli tradizionali; infatti, oltre ai modelli da appoggio ci sono anche quelli sospesi che risultano particolarmente amati dalle massaie, poiché consentono di pulire agevolmente e per intero la pavimentazione. Anche il lavabo oggi si propone con delle varianti sul tema rispetto ai modelli classici come ad esempio con raffinati inserti in legno sui laterali. A margine di quest’ultima doverosa annotazione, si evince ancora di più che l’esperienza e l’abilità dell’idraulico è fondamentale poiché il coefficiente di difficoltà del montaggio dei suddetti sanitari di ultima generazione richiede una specifica competenza.

Il buon idraulico dispone sempre dell’attrezzatura necessaria

Tra le tante valutazioni da fare per scegliere l’idraulico giusto, un altro importante fattore determinante riguarda l’attrezzatura di cui dispone. Infatti, alcuni operai spesso si avvalgono di collaboratori esterni per quanto riguarda il trasporto di sanitari e laterizi poiché non dispongono di un furgone proprio. Il problema potrebbe non sussistere, ma tuttavia in caso di non precisione da parte del suddetto personale ausiliario il lavoro rischierebbe di ritardare. Per questo motivo è importante scegliere un idraulico che sia automunito e quindi abbia sempre con se tutta l’attrezzatura necessaria per eseguire il suo lavoro. Per fare un esempio deve possedere un tagliapiastrelle abbastanza pratico e di precisione in grado di ottimizzare il risultato velocemente, e senza magari rovinare la qualità delle stesse specie se di gran pregio.

Anche dal punto di vista di tubazioni, raccordi, diramazioni e posa di pozzetti di scarico l’idraulico serio e professionale deve proporre materiali di qualità e quindi duraturi nel tempo (Pvc), anziché optare per quelli scadenti (zama) che essendo tali si possono rompere facilmente nel caso si debba sostituire un semplice rubinetto. Qualunque sia la dimensione dell’intervento, l’idraulico deve infatti preservare l’estetica dell’ambiente mettendo in atto i rivestimenti necessari con la massima precisione e prestando attenzione alle finiture. A margine per completare questa rapida carrellata su come sceglìere l’idraulico giusto, è opportuno anche assicurarsi che in caso di emergenza futura il professionista sia disponibile ad un pronto intervento a Milano pur trattandosi di una cifra irrisoria. Anche questo appena descritto è un ottimo sinonimo di onestà professionale ed intellettuale dell’idraulico.